Problemi con le compagnie telefoniche

Alzi la mano chi non ha mai avuto un problema con le compagnie telefoniche! I nostri avvocati da anni si occupano di fornire assistenza agli utenti nelle pratiche conciliative azionate davanti ai CO.RE.COM. regionali. Lo scopo è quello di ottenere rimborsi e indennizzi per i disservizi delle compagnie telefoniche (errori di fatturazione, sospensione dei servizi, traffico dati anomalo, etc.).

Una delle casistiche più emblematica (e inaspettatamente frequente) è il caso in cui successivamente al decesso dell’intestatario di una linea domestica le compagnie telefoniche ignorano il recesso inviato dagli eredi, seppur formalmente corretto e completo di tutta la necessaria documentazione.

A fronte dell’inattività della compagnia telefonica, la quale continua ad emettere e addebitare immotivate bollette al defunto per un servizio correttamente disdettato, gli eredi dapprima tentano i classici reclami ai call center (impassibili muri di gomma). Poi, esasperati, revocano giustamente i RID dal conto corrente su cui era appoggiato. Si scatena una situazione kafkiana in cui la compagnia, spesso tramite agenzie di recupero credito estere, tempesta di telefonate e lettere la casa del defunto. La “minaccia” è di avviare azioni di recupero credito e di risolvere un contratto che da mesi gli eredi avevano già chiesto di sciogliere.

L’unico modo di uscire da tali situazioni è quella appunto di instaurare davanti ai competenti CO.RE.COM. regionali le opportune procedure di conciliazione.

Ad oggi tutte le procedure di conciliazione patrocinate tramite la nostra associazione hanno sempre dato ottimi frutti, portando in ogni caso ad una risoluzione dei problemi segnalati. Tutti gli utenti, non solo persone fisiche ma anche aziende, si sono sempre dichiarate entusiaste dei risultati ottenuti.